CRONOLOGIA
Dicembre: 2013
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivi del mese: Dicembre 2013

BUONE FESTE A TUTTIUna mattina ti svegli e qualcuno ti dice che il tuo corpo non funziona più e…. la tua vita cambia per sempre.
Dato il periodo non voglio intristire nessuno ma le condizioni impongono una pausa dal web e tutto il resto.
Auguro sinceramente e di cuore buone Feste a tutti, senza distinzioni e senza esclusioni.


Nel frattempo vi lascio con una registrazione da me terminata oggi 13.12.2013, che vuole essere un omaggio ad un gruppo che negli anni ’80 era all’avanguardia nel panorama musicale cagliaritano. Sto parlando dei S.U.I.F. (Sono Una Immensa Fragilità) composto dagli amici Francesco Casu (artista multimediale e regista) e Massimo Sanna (Analog Relic). Vi ripropongo un brano dalla raccolta KIKLOS e vi assicuro che riscrivere, suonare e reinterpretare la loro opera non è stato facile.


[audio:ki.mp3]

L’approssimarsi delle festività impone al blog la sua consolidata e consueta livrea Natalizia, grafica che fa viaggiare il pensiero verso tempi lontani, a quando si era più piccini ed a quando l’attesa si faceva più intensa per l’arrivo di “Babbo Natale”.
Acqua sotto ai ponti ne è passata e di quelle atmosfere è rimasto ben poco.
Non sarò certo io ad aver scoperto che, data la crisi, quest’anno “Babbo Natale” sarà piuttosto austero e distante da filosofie più consumistiche. E’ proprio per questo che vorrei cogliere l’occasione per potermi riavvicinare al “Natale” con la dovuta concentrazione e riflessioni più spirituali.
Non privandomi comunque del piacere del regalo, vorrei pensare più ad un dono meno commerciale e dimenticato, ma certo non meno prezioso.
Quest’anno mi piacere dare e ricevere il dono della pace, un regalo spesso dimenticato, rivolto a tutti quelli con cui sono stato o sono tuttora in dissenso, un regalo da dare e ricevere a tutti indistintamente, svestendo i panni dell’orgoglio e della superbia, atteggiamenti che certamente contribuiscono solo a portare verso inutili destinazioni.
Certo è che dare tale dono da grande piacere, ma riceverlo ne da altrettanto. Risulta quindi implicito che anche il prossimo provi tale piacere senza dettare condizioni di sorta, senza se e senza ma, senza nascondersi dietro orgogliosi risentimenti, mostrando senza riserve tutto il proprio amore.
Poche righe insomma per dire che vorrei avvicinarmi al momento del Natale con Spirito nuovo, rinnovato ed umile, che questo è in sostanza il vero regalo che vorrei, con altrettanta e rispettosa umiltà.