CRONOLOGIA
Aprile: 2013
L M M G V S D
« Mar   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Archivi del mese: Aprile 2013

La disperazione dell’aver perso il lavoro, di non poter mantenere il figlio, di essere separato non ti giustifica dall’aver commesso un gesto così vile e premeditato. Tuo socio sarà chi cercherà di farti passare per pazzo per poi magari incassare una compassione che non meriti.
Non venirci a raccontare che chi parte dalla Calabria per arrivare a Roma il giorno prima, con una pistola in tasca per sparare con chirurgica precisione su bersagli che proprio in quei punti non hanno protezione, non può essere definito folle, ne lo ha fatto a casaccio, anzi…
Dichiarare di essere disperati dopo aver sparato su persone che guadagnano una miseria per ciò che rischiano e che malgrado tutto mandano avanti famiglie, figli e quant’altro, senza mai arrivare a conseguenze estreme, non è una giustificazione.
Faccio lo stesso lavoro e ne vado orgoglioso, proprio perché sono consapevole che è per la gente come me che si può godere di vivere in un paese libero e sicuro. Sono separato due volte e sposato una terza, mantengo due figli e con difficoltà che tu, in tutta la tua misera vita, non potrai nemmeno immaginare, ma ciò non mi autorizza a sparare su gente inerme solo perché la mia vita viene attraversata da momenti di disperazione (e ti assicuro che ce ne sono stati molti).
Non c’è perdono per persone come te e nemmeno per quelli che ti definiscono una brava persona. Chi si comporta come te non è una brava persona e mai nessuno mi convincerà di ciò. Per altro una brava persona come te, che dice di non avere i soldi per mantenere il figlio, ha invece il denaro necessario per comprare, chissà dove, una pistola che, a buon bisogno, avrà anche già ucciso qualcuno.
Continua a leggere

Oggi un piccolo post che è dedicato ad un ulteriore miglioramento del blog, portato a termine dopo le richieste rivoltemi da alcuni utenti registrati.
Proprio da questi ultimi mi è pervenuta la richiesta di allestire un’area appropriata dove poter condividere contenuti, files e quant’altro, riservati ad una ristretta cerchia di “amici”.
Mi sono dato da fare ed in questi ultimi giorni mi sono dedicato a quest’altro piccolo successo, realizzando egregiamente quanto richiestomi e dando vita (come si evince dalla barra di navigazione, all’AREA RISERVATA.
Registrarsi non è particolarmente difficile. Come avrete notato, nella colonna di destra, in basso, è ricomparso il form di login dove è possibile registrarsi.
Una volta inviata la richiesta di registrazione, provvederò a fornire i privilegi necessari per operare attivamente sull’Area Riservata. E’ un modo come un altro anche per tenere fuori “certi curiosi” che stanno sempre qui a “sbirciare” gli affari degli altri nell’eterna convinzione di non essere visti.
Ad ogni modo i primi 8 iscritti possono già condividere alcuni preziosi files, alcuni video e naturalmente post e commenti di natura tecnica. Non mancano gli argomenti che preferiamo condividere in un luogo “appartato” e che pubblicamente avrebbero magari annoiato enormemente.