Archivi del mese: Agosto 2005

Non ho mai parlato di politica nel mio blog ne ho mai risposto a commenti che volgessero a tale fine.
Tuttavia, un commento lasciato ieri ad un amico blogger, ha risvegliato interrogativi che negli ultimi tempi mi attanagliano sempre più.
Dalla mia adolescenza ad oggi ho sempre creduto di essere simpatizzante per uno schieramento, mentre oggi mi scopro spesso a condividere idee della parte avversa.
Ho notato che tale indecisione è spesso presente anche nei discorsi dei giovanissimi, ingannati dalla demagogia di falsi leaders o profeti di cartapesta.
Come mai ciò?
Sarà per via del fatto che in questo paese, tanto a destra quanto a sinistra, non esiste una vera classe politica in grado di costruire qualcosa per l’avvenire nostro e dei nostri figli?
Sarà che la stessa classe politica, invece d’impegnare le proprie forze per realizzare progetti efficaci, pensa a realizzare sterili campagne politiche fondate sulla denigrazione reciproca?
Sarà che tutti gli schieramenti sono oramai poco credibili?
Ci lamentavamo delle destre e delle sinistre della 1^ Repubblica: ma quelle odierne cosa stanno afcendo di diverso?
A me pare che i politici di oggi abbiano la stessa medesima fame di poltrone di allora.
Quanti interrogativi avrei da pormi, ma nessuno che possa indicarmi  dov’è sia finita la mia identità politica

Il rientro dalle ferie, la ripresa delle normali attività lavorative, riportano alla luce quei problemi quotidiani nell’ambiente di lavoro che stanno in una sottile linea di confine tra il mobbing ed il sopruso in genere.
E’ bello vedere che il proprio capo ufficio è stato in vacanza tutto il mese di agosto e nosostante ciò è riuscito in sole 24 ore a maturare 50 ore di straordinario.
E’ bello tornare alla solita routine, dove il proprio capo ufficio si presenta al lavoro a mezzogiorno (giusto in tempo per frantumarvi i cogxxoni), a mezzogiorno e mezzo si reca presso la mensa aziendale per poi fare ritorno alla propria abitazione alle ore 13,00. Poi naturalmente ha anche la pretesa di rendervi edotti sul recupero del vostro tempo perso a mangiare.
E’ bello vedere il proprio capo ufficio fregiarsi di alcuni meriti mai conseguiti ed ottenuti illecitamente grazie a qualche superiore compiacente, al quale ha sempre fatto il rufiano.
Che bello tornare alla normalità ed obbedire a queste fantastiche persone.