Avvicinarsi al fantastico mondo dei droni


Da circa un anno mi sono avvicinato al fantastico mondo dei droni, dove per avvicinamento intendo dire di aver cominciato a documentarmi sull’argomento.
Sebbene affascinato, fin da subito ho avuto la netta sensazione che l’idea di comprarne uno per poi farlo volare in breve tempo era molto diversa dalla realtà dei fatti.
Più mi documentavo e più venivo assalito da due sentimenti contrastanti: il primo ottimista che m’invitava a proseguire nella mia attività informativa, mentre il secondo all’estremo opposto, scoraggiante, a causa delle innumerevoli cognizioni tecniche da possedere ed assimilare per avvicinarsi soltanto al primo volo.
Per fortuna ha prevalso il primo, andando avanti per diversi mesi nella mia indagine conoscitiva, documentandomi sull’eventuale modello che fosse adatto ad un neofita come me, ma al tempo stesso non ripiegasse su una macchina non troppo “easy” e che mi permettesse di mettere a frutto tutti gli studi intrapresi.
Un ruolo importante lo ha giocato la rete, dove sull’argomento si possono acquisire tutte le informazioni necessarie per poter intraprendere questa disciplina e reperire i mezzi necessari per avviarsi al volo.
Qualche mese fa poi giunse un’altra circostanza favorevole, data dal ricevere in dono proprio un modello di drone che, con un compromesso ottimale, racchiudeva molte delle caratteristiche sopra elencate.
Entrato quindi in possesso di un drone della XIRO, e più precisamente uno Xplorer V (Vision), passavo quindi ad uno studio più dettagliato e specifico riguardante prettamente il modello in questione.
So che può sembrare un dettaglio sconfortante ma ricordo benissimo che, dal giorno in cui lo avuto tra le mani, al giorno in cui ha effettuato il suo primo e brevissimo volo, è passata circa una settimana, necessaria per lo studio di tutte le specifiche tecniche, procedure di volo e comandi.
Per altro, quando si ha a che fare con un modello così costoso, vale la pena spendere un po’ di tempo per studiare (anche più volte) una procedura che magari ci è ostica, piuttosto che vederlo schiantarsi rovinosamente al suolo o, peggio ancora, procurare danni alle persone o alle cose.
In tal senso devo dire di avere dovuto dedicare un tempo adeguato anche allo studio delle attuali Leggi e regolamenti che disciplinano il volo e l’utilizzo, da me destinato ad un uso più “amatoriale” e pertanto meno vincolato a severi criteri.
Tuttavia, nonostante le varie difficoltà, i voli sono divenuti sempre più lunghi e disinvolti, facendo in modo che i risultati non si facessero attendere.
Così ho cominciato a realizzare qualche filmato come quelli che potete vedere nel mio canale Youtube ed anche tra le pagine di questo Blog.
Questo post quindi è dedicato a chi volesse avvicinarsi a questo Hobby. Il mio suggerimento è unicamente quello di armarsi di buona pazienza, tanta voglia di apprendere e di accostarsi al mondo dei droni con molta responsabilità ed attenzione.
Dal canto mio posso dirvi che, sebbene in passato abbia avuto dei trascorsi come Razzimodellista e come pilota di elicotteri RC, ho dovuto stravolgere le mie conoscenze di volo, perchè i droni sono tutt’altre macchine, ma dal sicuro divertimento.
Anticipo che sulle caratteristiche tecniche di questo Drone mi soffermerò prossimamente e se qualcuno desiderasse ulteriori informazioni può contattarmi compilando il form nella pagina contatti. Ed a proposito del fatto che nella vita è necessario sempre studiare ed approfondire, vi lascio con un mio studio di circa una anno fa e relativo ad una band che non ha certo bisogno di presentazioni.


[audio:mixw.mp3]